“Intervista sul fascismo”: la polemica storiografica

Lo storico Renzo De Felice

Lo storico Renzo De Felice (1929-1996)

Nell’estate 1975 scoppiò un’aspra polemica, che coinvolse intellettuali e politici italiani, in seguito alla pubblicazione presso Laterza di Intervista sul fascismo, scritta dallo storico Renzo De Felice con lo studioso americano Michael Ledeen, un allievo dello storico del nazismo George Mosse.
Nel suo discorso De Felice si distaccava dalla tradizionale interpretazione marxista, che identificava strettamente il fascismo con la reazione, per distinguere un “fascismo-movimento”, espressione dei ceti medi emergenti e portatore di forti istanze di rinnovamento, da un “fascismo-regime”, prodotto dei compromessi con i poteri tradizionali. Il libro fu accolto negativamente dal mondo accademico, soprattutto da quello legato alla sinistra, animando una polemica che – a differenza delle precedenti, rimaste limitate agli ambienti culturali – raggiunse il grande pubblico attraverso la stampa nazionale e il mezzo televisivo. In particolare, critiche al libro giunsero da Leo Valiani e Nicola Tranfaglia.

Gherardo Bozzetti, in un articolo apparso sul mensile «Historia» che proponiamo qui, riassunse i termini dell’interessante polemica.

Bozzetti_DeFelice

Print Friendly, PDF & Email
This entry was posted in Storiografia, Totalitarismi and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.